Categories
depressione notizia

La stimolazione magnetica transcranica è stata aggiunta al programma dei benefici di Medicare. Ecco come funziona

Alcuni dicono che non puoi dare un prezzo alla tranquillità. Chiedi a Trish*, tuttavia, ed è da qualche parte nel campo da baseball di $ 6.000 all’anno.

Diagnosi di disturbo bipolare sei anni fa (“Sono stata fortunata ad avere un medico di famiglia che ha identificato i sintomi che stavo vivendo”), ha affrontato il sistema di salute mentale australiano, cambiando farmaci per affrontare la sua depressione “ogni due mesi” .

In una situazione di stallo, il suo psicologo ha suggerito la stimolazione magnetica transcranica ripetitiva (rTMS), un trattamento spesso raccomandato per coloro che non rispondono bene alla terapia farmacologica.

“Sono molto fortunato di aver avuto un ottimo lavoro perché negli ultimi due anni mi è costato $ 12.000”, afferma Trish, che è stata in grado di mantenere lo stesso farmaco dall’inizio del trattamento.

“Sono un sacco di soldi e non ricevi nulla in cambio… quindi è davvero un impegno non solo di tempo, ma anche di risorse finanziarie per il tuo benessere.”

È un dilemma fin troppo familiare per coloro che sono rimasti a navigare in opzioni di trattamento più complesse – e ora sta per cambiare.

Per la prima volta, rTMS viene aggiunto al Medicare Benefits Schedule (MBS) al costo di $ 288,5 milioni, in quello che alcune speranze consentirà alle persone più vulnerabili di accedere a un migliore trattamento.

Cos’è l’rTMS?

Pensa al cervello come a un “computer sofisticato”, afferma la professoressa Colleen Loo, psichiatra e ricercatrice accademica clinica presso l’Università del New South Wales e il Black Dog Institute.

“Funziona con più circuiti che operano contemporaneamente: è multitasking”, afferma.

“Quindi ciò che sta facendo TMS è mirare a una particolare area del cervello che è un po’ in alto nell’area di controllo, quindi stiamo ripristinando l’attività in quei circuiti”.

In pratica, una bobina elettromagnetica viene posizionata contro il cuoio capelluto del paziente. Fornisce un impulso magnetico indolore che stimola le cellule nervose nell’area del cervello coinvolta nel controllo dell’umore e nella depressione.

Attualmente, il trattamento viene fornito in regime di ricovero o ambulatoriale per circa quattro settimane, a un costo compreso tra $ 3.500 e $ 5.000.

Ma non è una “riparazione irripetibile”, avverte il professor Loo (“Non è come se fossi guarito dal gene della depressione per tutta la vita”, dice).

Alcuni, come Trish, continueranno con le sessioni di manutenzione nei mesi e negli anni successivi, qualcosa che lei stima costi 160 dollari l’uno.

“Ho potuto vedere qualcosa di positivo che mi ha fatto venire voglia di continuare”, offre Trish.

“È come un campo completamente nuovo”

Sebbene il trattamento possa essere cresciuto in importanza negli ultimi anni, non è certo un concetto nuovo.

Il Black Dog Institute, sotto la guida del professor Loo, ha condotto i primi studi randomizzati controllati australiani sulla TMS nel 1997.

“La terapia elettroconvulsivante – che è un trattamento eccellente, l’abbiamo fatto per circa 18 anni – per molti anni è stato davvero l’unico tipo di trattamento in quel secchio”, dice.

“Quindi la TMS… è quasi come l’espansione di un campo di cure completamente nuovo. È come un campo completamente nuovo in psichiatria.”

Sebbene la nostra comprensione del trattamento e dei suoi potenziali benefici possa essere migliorata nei decenni successivi, il suo utilizzo è stato limitato dalla disponibilità.

Rispetto ad altre nazioni come il Canada e gli Stati Uniti, dice Paul Fitzgerald, psichiatra e fondatore di TMS Australia, ci siamo trovati in “una situazione davvero strana”.

“Poiché non ci sono stati finanziamenti Medicare in Australia, si verifica un sacco di TMS negli ospedali, dove i pazienti vanno e rimangono in ospedale per quattro settimane”, dice.

“Questo è piuttosto dirompente se non hai davvero bisogno di essere in ospedale.”

Il professor Fitzgerald, che ha esercitato pressioni per aggiungere rTMS al Medicare Benefits Schedule (MBS) dal 2012, ritiene che il finanziamento renderà il trattamento più accessibile a coloro che non dispongono di un’assicurazione sanitaria privata e a coloro che semplicemente non hanno il tempo o il soldi per un periodo in ospedale.

E questo, dice, è “una cosa davvero, davvero grande”.

“È estremamente improbabile che sia il tipo di trattamento di prima linea, e… [è generalmente per] persone che hanno provato altre cose”, afferma il professor Fitzgerald, che avverte che è improbabile che il finanziamento venga attuato fino a “novembre a i primi”.

“Se non stai migliorando con i farmaci, che è una situazione molto comune, avere un’altra opzione come la TMS può essere davvero preziosa e potenzialmente cambiarti la vita”.

Categories
acne

Papule nasali legate all’acne

Le papule nasali che sono istologicamente indistinguibili dall’angiofibroma possono essere una conseguenza dell’acne.

È risaputo che circa 50 milioni di americani sono affetti da acne ogni anno.1 Ciò che non è altrettanto noto è che le papule nasali potrebbero essere una delle sue sequele. Secondo gli autori di una recente serie di casi a sito singolo,2 è probabile che le papule nasali color carne siano una conseguenza dell’acne, tuttavia gli autori le hanno trovate menzionate solo due volte in letteratura.3,4

Gli autori hanno eseguito una revisione retrospettiva delle cartelle cliniche elettroniche di pazienti che avevano papule nasali in relazione all’acne vulgaris ed erano stati osservati tra aprile 2018 e aprile 2019. Gli autori hanno registrato risultati clinici e istologici. Hanno trovato 20 pazienti che presentavano il fenotipo clinico unico delle papule nasali nel contesto dell’acne. I pazienti avevano un’età compresa tra 12 e 37 anni, con un’età media di 14 anni all’inizio dell’acne e 16 alla presentazione.

“La maggior parte dei pazienti era ispanica (17/20); i rimanenti erano afroamericani (2/20) e asiatici (1/20). Diciassette dei pazienti erano maschi e 18 pazienti avevano l’acne simultanea alla presentazione iniziale, valutata da moderata a grave”, hanno scritto gli autori.

I 2 pazienti senza acne concomitante erano adulti con una storia di acne le cui papule erano apparse insieme all’acne durante l’adolescenza. I pazienti erano stati trattati in diversi modi, inclusi topici, antibiotici orali e isotretinoina. Nessuno aveva cicatrici cheloidee o ipertrofiche, tuttavia, 8 avevano cicatrici atrofiche sul viso. Alcuni avevano anche papule sul mento.

“C’era uno spettro clinico che andava da poche, piccole papule color pelle a grandi papulonoduli a forma di cupola fino a cambiamenti più estesi simili a rinofimatosi”, hanno scritto gli autori.

Le lesioni sono state sottoposte a biopsia e hanno mostrato una proliferazione a forma di cupola di cellule fusiformi e stellate con fasci di collagene ispessiti e vasi sanguigni dilatati a parete sottile che erano clinicamente indistinguibili dall’angiofibroma (AF). Tuttavia, questo non significa che siano AF.

FA, papule e altre condizioni o disturbi

Le FA possono essere caratteristiche di una varietà di altri disturbi, tra cui il complesso della sclerosi tuberosa (TSC), la sindrome da neoplasia endocrina multipla di tipo 1 e la sindrome di Birt-Hogg-Dubé. Tuttavia, l’anamnesi e la presentazione clinica delle papule osservate nella serie di casi hanno portato gli autori a credere che nessuno di questi fosse presente, sebbene avvertano che senza ulteriori test o screening è impossibile escludere la TSC. Con i dati raccolti, non hanno motivo di sospettare la TSC nei pazienti studiati.

Cause e fattori di rischio

Poiché si tratta di una conseguenza dell’acne poco studiata, si sa poco sui fattori di rischio precisi. Sono necessarie ulteriori ricerche per determinare perché queste papule hanno una predilezione per il naso o perché sembrano influenzare in modo sproporzionato i maschi ispanici. Gli autori hanno notato che è possibile che sia coinvolto il bersaglio meccanicistico della rapamicina (mTOR). I problemi nella segnalazione di mTOR possono svolgere un ruolo nell’acne vulgaris in generale.

Trattamento

Queste lesioni non rispondono ai trattamenti convenzionali dell’acne, secondo gli autori. Gli inibitori topici di mTOR, utilizzati nel trattamento degli AF causati da TSC, non sono stati provati per le papule correlate all’acne. La crioterapia non è stata tentata a causa del rischio di ipopigmentazione. Un paziente è stato sottoposto a trattamento con laser Erbio YAG con buoni risultati, e su angiofibromi sono state eseguite escissione chirurgica e dermoabrasione.

Gli autori hanno notato che ci sono limitazioni a uno studio retrospettivo e che uno studio prospettico sarebbe utile per comprendere questo disturbo.

Categories
acne

Aggiornamenti sull’acne 2021: nuovi farmaci e ricerca

Una presentazione di Maui Derm Live 2021 ha presentato approfondimenti su nuovi farmaci e dati sull’acne.

Una presentazione della conferenza CME di dermatologia virtuale Maui Derm for Dermatologists 2021 ha offerto aggiornamenti su nuovi farmaci, ricerca e approfondimenti di esperti sulla gestione dell’acne.

La sessione, Aggiornamento 2021: Acne e Rosacea, presentata in diretta il 27 gennaio, è stata moderata da Guy Webster, MD, PhD, professore clinico di dermatologia presso la Thomas Jefferson University, Lawrence Eichenfield, MD, vicepresidente di dermatologia e capo del reparto pediatrico e adolescenziale dermatologia presso la University of California San Diego, e James Layton, MD, professore emerito CE di dermatologia presso la University of Pennsylvania School of Medicine.

Il Dr. Webster ha discusso le ultime scoperte dalla ricerca e dal trattamento dell’acne, con discussioni sull’uso di metformina per la sindrome dell’ovaio policistico (PCOS), rifrangendo la nozione di spironolattone come rischio di cancro al seno e sicurezza dell’isotretinoina, nonché nuovi farmaci per il trattamento dell’acne.

Metformina per l’acne PCOS

In particolare, Webster ha discusso diversi studi che hanno riscontrato risultati favorevoli nel trattamento dei pazienti con metformina, incluso il fatto che il trattamento con metformina da solo e in combinazione con i tradizionali farmaci per l’acne migliora gli esiti dei pazienti. Tuttavia, la maggior parte degli studi non è stata completata dai dermatologi e gli investigatori hanno trovato spazio per criticare i metodi.

Spironolattone: non un rischio di cancro al seno

La presentazione ha trasmesso studi che dimostrano che lo spironolattone non aumenta il rischio di cancro al seno né interagisce con le terapie ormonali, né aumenta il tasso di recidiva del cancro al seno.

Nuovi farmaci per l’acne

I nuovi farmaci sul mercato per l’acne includono:

Schiuma topica di minociclina, che funziona nell’acne infiammatoria
Clascoterone topico, un bloccante degli androgeni “morbido”
BP incapsulato + tretinoina, un trattamento con irritazione minima e buona efficacia
Trifarotene topico, un nuovo retinoide di quarta generazione approvato per viso e tronco
“Maskne” nei casi di acne pediatrica

Il Dr. Eichenfield ha presentato gli ultimi aggiornamenti sull’acne pediatrica e ha evidenziato l’afflusso di acne correlata alla maschera. “Ho visto un’ampia serie di eruzioni acneiformi e pseudo acneiformi associate alle maschere”, ha detto Eichenfield.

C’è stata letteratura che suggerisce la gestione dell’acne specifica per maskne, ha detto Eichenfield. Sebbene i criteri possano essere utili, Eichenfield ritiene che maskne sia una miscela di diversi fattori. “Maskne” potrebbe essere potenzialmente

acne regolare che si nota più facilmente,
Acne meccanica e/o
Esacerbazione dell’acne vulgaris attraverso fattori di tessuto e microbioma
“In generale, la maggior parte di noi sta gestendo l’acne che vediamo con l’esacerbazione della maschera come acne normale. Ma la letteratura include detergenti antimicrobici e certamente i cambiamenti negli stili delle maschere possono fare la differenza”, ha affermato Eichenfield.

“In generale, la maggior parte di noi sta gestendo l’acne che vediamo con l’esacerbazione della maschera come acne normale. Ma la letteratura include detergenti antimicrobici e certamente i cambiamenti negli stili delle maschere possono fare la differenza”, ha affermato Eichenfield.

Nuovi dati terapeutici e pediatrici per l’acne

La sessione ha riguardato anche recenti studi e approvazioni sul trattamento dell’acne che hanno incluso bambini. In termini di retinoidi, Eichenfield ha menzionato la crema al trifarotene 0,005% e il tazarotene 0,045%, entrambi approvati per pazienti dai 9 anni in su; in un’analisi pediatrica, il tazarotene è stato ben tollerato, senza differenze significative nelle risposte tra i gruppi di età.

La schiuma di minociclina 4% è stata approvata per l’acne non nodulare da moderata a grave dai 9 anni in su. I farmaci utilizzano la tecnologia di stabilizzazione delle molecole e gli investigatori non hanno trovato prove di fototossicità, fotoallergia o sensibilizzazione cutanea.

Altri nuovi farmaci includono la crema al clascoterone 1% e la sareciclina, che viene assunta per via orale. Inoltre, la sessione ha menzionato studi incentrati sui trattamenti energetici per l’acne attiva e le cicatrici, tra cui la luce blu e il laser a colorante pulsato (PDL). Tuttavia, fino ad oggi non sono stati completati studi in doppio cieco controllati con placebo e gran parte della cura è multimodale, secondo Eichenfield.

“Spero che in futuro saremo in grado di unire la cura dell’acne medica potenzialmente con la cura dell’acne procedurale, dal momento che tende ad essere che i chirurghi dermatologi o chirurghi laser che stanno facendo parte dell’acne, e quindi la maggior parte di noi che gestiamo l’acne medica. Quindi, cercare di risolverlo insieme penso che potrebbe essere appropriato mentre cerchiamo di portare di più ai nostri pazienti di queste età per l’acne”, ha detto Eichenfield.

Casi difficili di isotretinoina

Il Dr. Layton ha incentrato la sua presentazione su questioni relative al trattamento con isotretinoina, tra cui ricadute, acne che peggiora l’infiammazione acuta, tratti del seno e cisti cheratinose infiammate.

“Ci sono ancora, a mio parere, troppi casi di pazienti che peggiorano in modo acuto, e talvolta in modo catastrofico”, ha detto Layton.

Categories
acne notizia

Cosa c’è di nuovo in acne e rosacea per il 2021?

Emmy Graber, MD, ha presentato gli aggiornamenti sui trattamenti per l’acne e la rosacea all’aggiornamento SCALE Acne and Rosacea il 9 giugno 2021.

Al Symposium for Cosmetic Advances and Laser Education (SCALE) Acne and Rosacea Update, Emmy Graber, MD, dermatologo certificato dal consiglio di amministrazione e fondatore del Dermatology Institute of Boston e istruttore clinico affiliato, Northeastern University, Boston, Massachusetts, hanno presentato nuovi aggiornamenti sul trattamenti di queste condizioni

Su aggiornato incluso sareciclina come potenziale trattamento per la rosacea. La sareciclina è già stata approvata dalla FDA per l’acne, ma è un nuovo trattamento per la rosacea.2 L’obiettivo dello studio pilota prospettico, a gruppi paralleli, randomizzato, in cieco per i ricercatori, sulla sareciclina orale era di esaminarne l’efficacia e la sicurezza negli adulti con moderata a grave rosacea papulo-pustolosa.

C’erano 102 pazienti arruolati nello studio con 72 di quei pazienti trattati con sareciclina orale e 25 con placebo. Gli endpoint coprimari includevano la percentuale di pazienti con un punteggio Investigator Global Assessment (IGA) di 0 o 1 (clear o quasi clear) alla settimana 12 e una riduzione delle lesioni infiammatorie.

Gli endpoint secondari erano una percentuale di pazienti con punteggi IGA pari a 0 o 1 alle settimane 4 e 8, una riduzione percentuale delle lesioni infiammatorie alle settimane 4 e 8 e la valutazione della valutazione globale del soggetto (SGA) ad ogni visita. I ricercatori hanno anche cercato eventuali eventi avversi (AE) e segni e sintomi locali sulla pelle.

Alle settimane 4, 8 e 12, la sareciclina ha superato il placebo nella percentuale di pazienti con IGA 0/1. Alla settimana 12, il 75% dei pazienti aveva punteggi di IGA 0/1 nel braccio con sareciclina rispetto al 16% del braccio con placebo.

Per gli AE, tutti sono stati risolti tranne un caso lieve di nausea e mal di testa entro la fine dello studio.

Per gli aggiornamenti sull’acne, uno studio retrospettivo sullo spironolattone orale (Aldactone; Pfizer) ha valutato 403 pazienti adulte di sesso femminile con acne.3

I risultati dello studio hanno suggerito che lo spironolattone mantiene la sua efficacia anche con un uso a lungo termine. Inoltre, il 23% delle interruzioni era dovuto a eventi avversi, 6 dei quali erano legati a problemi mestruali e gli altri 15 erano dovuti a sintomi come vertigini, mal di testa, minzione frequente, affaticamento, pelle secca, ansia e dolore addominale.

C’era anche un aggiornamento sul dosaggio di isotretinoina.4 C’era una revisione retrospettiva dei pazienti che esaminavano 1 o 2 cicli di isotretinoina. I pazienti che hanno ricevuto 2 cicli tendevano ad avere una dose cumulativa più bassa e una durata più breve del trattamento con isotretinoina dopo la scomparsa dell’acne.

Secondo Graber, questo suggerisce che una dose cumulativa e la durata del trattamento dopo la clearance sono forti predittori di recidiva dell’acne. Gli autori dello studio hanno raccomandato il trattamento fino alla dose culminante di 120 – 150 mg/kg per 6 mesi e un trattamento esteso per 1 o 2 mesi.

La conferenza SCALE completa si terrà a Nashville, nel Tennessee, dal 18 al 22 agosto.

Categories
Uncategorized

Venlafaxine (Effexor generico)

La venlafaxina ? un farmaco antidepressivo che viene usato per trattare condizioni quali depressione, disturbo d?ansia generalizzato e fobia sociale.

Effetti avversi di Venlafaxine

La venlafaxina pu? causare una serie di effetti avversi, ma non sono vissuti da tutti i pazienti.

Se si verificano reazioni avverse, informate il vostro medico. Gli effetti avversi comuni della Venlafaxina comprendono nausea, mal di testa, sonnolenza e vertigini. Tra gli effetti collaterali comuni sono i seguenti: insonnia, bassa pressione sanguigna, aumento di peso e disturbi sessuali.

? consigliabile non consumare alcolici mentre si parla di farmaci antidepressivi Venlafaxine.

Prima di decidere di interrompere l?assunzione di Venlafaxina, consultare prima il medico per evitare reazioni indesiderate di astinenza. Gli effetti del ritiro di Venlafaxine comprendono: diarrea, vertigini, secchezza della bocca, agitazione, ansia, confusione, problemi di coordinazione, spasmi muscolari, mal di testa, stanchezza, insonnia, sonnolenza, nausea, vomito, nervosismo, sudorazione e tremore.

La venlafaxina pu? essere acquistata presso le farmacie online che consente ai pazienti di acquistare un farmaco a un prezzo molto pi? basso. Farmacie online offrono sconti per farmaci antidepressivi generici e di marca Effexor. Prima di acquistare un farmaco online, assicurati di scegliere una fonte affidabile.

Categories
notizia

Abbiamo bisogno di una riforma della droga su prescrizione

Come infermiera registrata, mi sono seduto al capezzale del mio paziente per istruirlo sui farmaci per la sopravvivenza che avrebbe dovuto prendere per preservare la sua funzione cardiaca. Il mio cuore si spezz? mentre spiegava che, sul loro reddito fisso, la scelta sarebbe stata tra i suoi farmaci o quelli di sua moglie.

Ho deciso di diventare un?infermiera registrata perch? volevo aiutare le persone. Mi ? piaciuta la sfida di capire cosa c?era di sbagliato in qualcuno e identificare il giusto corso di trattamento. Sapevo che questa professione sarebbe arrivata con conversazioni impegnative, ma mi aspettavo che quelle conversazioni riguardassero diagnosi o prognosi sconvolgenti. Non mi sarei mai aspettato che le conversazioni pi? dure riguardassero se un uomo o sua moglie prendessero i farmaci prescritti.

Le persone non possono seguire le istruzioni del loro medico per le cure di follow-up quando non possono nemmeno permettersi il farmaco di cui hanno bisogno per guarire o per gestire condizioni croniche. Vedo cos? tanti dei miei pazienti a Springfield che ritornano in ospedale per cure aggiuntive o cure di emergenza perch? le prescrizioni di cui avevano bisogno erano troppo lontane dalla loro portata. Le grandi case farmaceutiche stabiliscono i loro prezzi tenendo conto solo delle loro linee di fondo, mentre i pazienti ne subiscono i costi.

Proprio quest?anno, PhRMA (igigantidellasila.it), che controlla gran parte del mercato dei farmaci, ha aumentato i prezzi su oltre 1.000 farmaci, compresi alcuni farmaci generici. Questo aumento non ? un evento unico. Nel solo 2017, i prezzi dell?insulina sono aumentati del 7%, nonostante il fatto che l?insulina sia stata sviluppata pi? di 100 anni fa e il brevetto venduto a $ 3 per garantire specificamente che chiunque ne avesse avuto bisogno fosse in grado di permetterselo.

Vediamo troppe persone che non possono permettersi i loro farmaci, mentre gli intermediari delle industrie farmaceutiche guadagnano sempre di pi?. Nel frattempo, le persone stanno morendo. Mi prendo cura di molti pazienti che soffrono di conseguenze a lungo termine di zuccheri nel sangue cronicamente incontrollati, tra cui amputazioni e insufficienza renale che portano alla dialisi. Quando i costi proibiscono alle persone di ottenere i farmaci di cui hanno bisogno, come possono mai essere conformi alle loro cure? Quando il costo dell?insulina rende il trattamento dei propri zuccheri nel sangue inaccessibile e porta a pi? malattie croniche, non possiamo mai fornire assistenza sanitaria efficace e di qualit?. Mi sono anche preso cura dei pazienti che una volta erano in grado di gestire il diabete a casa, quando improvvisamente si trovano ammesso nell?unit? di terapia intensiva con chetoacidosi diabetica ? una situazione pericolosa per la vita causata da molto zucchero nel sangue ? perch? hanno hanno perso il lavoro e l?assicurazione e non possono pi? permettersi l?insulina.

I prezzi dei farmaci da prescrizione sono schizzati alle stelle. In questo momento, al governo ? proibito negoziare i prezzi. Invece, i pazienti devono affidarsi ai Farmacia Benefit Managers (PBM) for-profit, che ricevono quindi tangenti confidenziali che aumentano il prezzo complessivo di farmaci gi? costosi. L?intenzione dei PBM era di aumentare il potere contrattuale per negoziare prezzi inferiori che potrebbero essere trasferiti ai consumatori. Ma dovremmo sapere meglio che affidarci alle compagnie assicurative per contrattare per nostro conto: i consumatori vedono sempre meno vantaggi o risparmi, mentre le PBM intascano sempre di pi?.

Il Dipartimento della salute e dei servizi umani ha proposto alcune modifiche che aumenterebbero la trasparenza e ridurranno i PBM e i loro ?sconti? dalla complessa catena del marketing dei farmaci. Il piano ? un passo nella giusta direzione, ma non garantisce ai pazienti prezzi pi? bassi. Abbiamo bisogno di soluzioni pi? audaci e complete che affrontino fondamentalmente i costi, come il Medicare Negotiation e la licenza concorsuale del Rappresentante Doggett che abbasserebbero i prezzi dei farmaci in realt? richiedendo all?HHS di negoziare prezzi pi? bassi con le case farmaceutiche per i pazienti di Medicare. Attualmente, le negoziazioni dirette in Medicare sono proibite, il che significa che le compagnie farmaceutiche possono fissare qualsiasi prezzo desiderato per i loro prodotti.

Non riesco pi? a sopportare mentre guardo i pazienti che erano desiderosi di essere dimessi tornare in ospedale perch? i grandi dirigenti di pharma li valutano con le medicine di cui hanno bisogno. Non posso sedere in nessun altro letto in cui i pazienti mi chiedono quali farmaci potrebbero andare senza perch? il costo ? troppo alto.

I miei pazienti non possono aspettare piccoli passi. ? tempo che il governo controlli il potere che le grandi case farmaceutiche hanno avuto per troppo tempo. ? tempo di una soluzione nazionale che abbassi i prezzi in modo che le persone possano ottenere le loro medicine. Si tratta di salvare vite umane e impedire alle persone di dover scegliere tra bancarotta o seguire le istruzioni del loro fornitore di assistenza sanitaria.

L?America semplicemente non pu? essere un paese in cui le persone che si ammalano hanno paura di accedere alle cure di cui hanno bisogno.

Categories
depressione

Lottando con la depressione con l?aiuto dei farmaci

Di solito i medici e il terapeuta prescrivono antidepressivi per aiutare i pazienti a superare la depressione a breve termine. Quindi quali sono i vantaggi e i pericoli dei farmaci per la depressione? Nella farmacia online ? possibile trovare le informazioni su come trattamento generico della depressione con l?uso di farmaci.

Gli antidepressivi sono i farmaci pi? comunemente prescritti per i disturbi della depressione. Sono suddivisi in tre diverse classi di antidepressivi: Inibitori selettivi della ricaptazione della serotonina (SSRI), inibitori delle ossidasi delle monoammine irreversibili (MAOI), triciclici (TCA).

Prima di assumere antidepressivi, ? importante consultare il medico. Il medico ti informer? sull?uso di base degli antidepressivi: quando prendere i farmaci e quale dosaggio ? adatto alle tue condizioni di salute. Non usare alcol per lavare i farmaci. Leggi la guida ai farmaci che viene sempre fornita con la scatola. La guida ai farmaci di solito elenca le indicazioni per l?uso e le precauzioni e alcune altre informazioni utili. Ma prima di tutto ? necessario seguire le raccomandazioni fornite dal proprio medico.

Presso la farmacia di trattamento generico ? possibile trovare alcune linee guida generali da osservare quando si sta assumendo un farmaco antidepressivo.

  • Gli antidepressivi sono destinati al trattamento della depressione.
  • Consulta il tuo medico o il tuo medico prima di decidere di prelevare antidepressivi.
  • I farmaci antidepressivi possono causare effetti collaterali sfavorevoli.
  • Gli antidepressivi possono interagire negativamente con particolari medicinali ed erbe.

Gli antidepressivi possono anche provocare l?insorgenza di pensieri suicidi durante il periodo di trattamento. I bambini e i giovani hanno maggiori probabilit? di essere a rischio rispetto agli anziani. Ecco perch? i membri della famiglia e gli amici dovrebbero stare all?erta per qualsiasi comportamento suicidario in una persona che prende farmaci contro la depressione.

Gli antidepressivi non sono sempre efficaci nel trattamento della depressione. Di regola la depressione ? il primo passo per combattere la depressione.

Categories
acne

Tretinoina: prova questo efficace rimedio e cura la tua acne

L?acne ? una malattia della pelle che attacca milioni di persone in tutte le parti del mondo. Questa malattia ? considerata tipicamente durante la pubert?, ma pu? anche colpire i bambini piccoli, e per alcune persone questo problema non esiste fino alla loro et? matura, quando pu? essere piuttosto una sorpresa inaspettata. Con un cos? grande numero di persone afflitte, sono stati sviluppati molti metodi di trattamento, compresi numerosi rimedi contro l?acne non soggetti a prescrizione. La tretinoina si presenta sotto forma di unguento, gel o crema. Oggi molti dei prodotti locali dell?acne pi? diffusi derivano dal Tretionoin.

L?acne ? considerata un problema delle ghiandole sebacee che emergono quando i pori sulla superficie della pelle si intasano. Questi blocchi di solito derivano da una eccessiva produzione di sebo, o dalle cellule della pelle morta che dovrebbero essere ridimensionate, ma invece ostruire i pori. L?eccessiva produzione di sebo ? correlata agli ormoni, precisamente a un guadagno di androgeni nel corpo, oa una maggiore vulnerabilit? agli androgeni gi? esistenti. Le cellule della pelle morta non si staccano a causa della desquamazione anormale dell?epitelio, che ? caratterizzato dalla desquamazione dello strato esterno della pelle. I trattamenti per l?acne di solito influiscono sugli ormoni o sui pori ostruiti, mentre la tretinoina si concentra sul mantenere i pori della pelle sbloccati.

La tretinoina ? un retinoide che ? stato lanciato come rimedio locale per l?acne negli Stati Uniti nel 1971. I retinoidi derivano dalla vitamina A, che ? un nutriente di base necessario per una pelle pulita e sana. Essendo usato principalmente per trattare l?acne comedonale, questo medicinale mantiene i pori unti con due meccanismi. La tretinoina diminuisce la ?viscosit?? delle cellule dell?epitelio facendole esfoliare pi? facilmente, migliorando cos? il ricambio delle cellule epiteliali, consentendo loro di staccarsi pi? velocemente prima che i pori ostruiti possano formarsi. Se le cellule morte non ostruiscono i pori della pelle, il rischio di insorgenza dell?acne diminuisce.

Va ??anche detto che nella fase iniziale del trattamento con Tretinoin la condizione della pelle pu? peggiorare, ma poi la situazione inizier? a migliorare. Questo pu? includere arrossamento, desquamazione, un numero maggiore di lesioni dell?acne, bruciore o sensazione di prurito che pu? durare per diverse settimane prima che la pelle inizi a sgombri. Potrebbero essere necessarie dalle 2 alle 9 settimane per notare i primi miglioramenti e in alcuni casi ? necessario un massimo di 12 settimane per vedere il miglioramento completo. Questo accade piuttosto spesso, anche se la medicina viene utilizzata tutti i giorni. Un altro effetto collaterale associato alla Tretinoina ? il diradamento della pelle. Questo problema pu? anche essere attivato da un altro retinoide, chiamato isotretinoina. L?assottigliamento della pelle potrebbe non essere una condizione cos? grave se si evitano determinate attivit? come la depilazione delle cere. Inoltre, se si prevede un?esposizione alla luce del sole, si consiglia l?uso di creme solari con SPF non inferiore a 15.

Questo retinoide viene utilizzato in numerosi trattamenti locali noti per l?acne, come Renova Emollient, Retin-A, Retin-A Micro e Avita. I retinoidi sono molto utili per evitare i blocchi dei pori che possono provocare l?insorgenza di acne. I retinoidi non devono essere assunti insieme ad alcuni farmaci e prodotti, quindi se vuoi provare Tretinoin, consulta un dermatologo o un dottore in modo da sviluppare un ciclo di trattamento dell?acne adatto alla tua pelle.

Categories
depressione

Combattere la depressione con successo con Effexor

Nel mondo di oggi tutti corrono senza sosta, senza tempo per sedersi e rilassarsi e godersi la vita. A causa di questo fatto le persone si stressano e ottengono ansia e depressione. Sfortunatamente le persone stanno diventando sempre pi? depresse e la depressione sta diventando pi? popolare tra gli individui, a causa di questo fatto ci sono stati alcuni farmaci introdotti al pubblico che possono aiutare a combattere la depressione e l?ansia. Uno di questi farmaci provati per aiutare a curare la depressione e l?ansia si chiama Effexor. ? noto che Effexor fa parte della famiglia degli antidepressivi ed ? stato introdotto nell?anno 1993 da Wyeth. Gli individui che soffrono di ansia o depressione spesso guardano a Effexor per aiutarli con i loro problemi e trovare conforto. L?ingrediente principale di Effexor ? la venlafaxina cloridrato ed ? disponibile in diverse dosi come: 37,5, 75 o 150 mg. Si presenta in due forme, una ? una capsula rilasciata nel tempo e l?altra ? una pillola.

Quali sono gli effetti di Effexor?


Come funziona? Aiuta a bilanciare alcune molecole nel cervello che controllano gli sbalzi d?umore e impediscono loro di accadere. Da recenti studi la venlafaxina ha dimostrato di funzionare e di alleviare anche mal di testa. Per ottenere l?impatto positivo di questo farmaco iniziare a prenderlo oggi sia ordinandolo online o attraversoil medico.

Quali sono gli effetti di Effexor?


Come funziona? Aiuta a bilanciare alcune molecole nel cervello che controllano gli sbalzi d?umore e impediscono loro di accadere. Da recenti studi la venlafaxina ha dimostrato di funzionare e di alleviare anche mal di testa. Per ottenere l?impatto positivo di questo farmaco iniziare a prenderlo oggi sia ordinandolo online o attraverso il medico.

Dosaggio per Effexor


Assicurati che tu e il tuo medico sedete e parlate della vostra storia medica passata e scoprite se Effexor ? il farmaco giusto per voi. Ricordati di seguire esattamente ci? che dice il medico e non scendere di orario. Alcuni dei fattori determinanti sono: l?et?, il peso e il grado di gravit? della persona. Normalmente il dosaggio per un adulto adulto varia da 75 mg a 350 mg per la depressione, l?ansia pu? variare. Per l?ansia la dose normale varia da 75 mg a 225 mg al giorno. Una volta che conosci il dosaggio prescritto, sarebbe pi? economico e pi? conveniente ordinare il tuo Effexor online attraverso una farmacia affidabile e affidabile.

Informazioni su Effexor


Prima di prendere la decisione di ordinare Effexor online, dovresti prima ottenere alcuni dati. Ricorda sempre che ? la tua migliore opzione consultare sempre il medico prima di ordinare i farmaci online in modo che siano consapevoli e possano osservarti e se si verificano effetti collaterali possono aiutarti. Tenere presente che Effexor non deve mai essere miscelato con inibitori MAOI, in quanto ci? pu? portare a reazioni molto serie e alla possibile morte. Un altro dato da considerare se in precedenza si stesse prendendo un inibitore MAOI entro 14 giorni, assicurarsi di consultare il proprio medico prima di prendere Effexor. D?altra parte se stai uscendo da Effexor, assicurati di attendere almeno 7 giorni prima di iniziare a prendere inibitori MAOI. Prima di acquistare Effexor, parla con il tuo medico di eventuali farmaci passati o recenti che potresti avere allergie o se hai: malattie del fegato, glaucoma, malattie renali, disturbo bipolare, epilessia, convulsioni, ipertensione, disturbi della coagulazione del sangue o colesterolo alto .
Alcuni degli effetti indesiderati comuni di Effexor sono: debolezza, sonnolenza, mal di stomaco, secchezza delle fauci, incubi, difficolt? a dormire, eccitazione, ansia, stanchezza, appetito o cambiamenti di peso, pelle sensibile e possibili mal di testa. Questo farmaco ? stato approvato dalla FDA e ha dimostrato di funzionare per trattare la depressione e l?ansia.