Categories
acne

Aggiornamenti sull’acne 2021: nuovi farmaci e ricerca

Una presentazione di Maui Derm Live 2021 ha presentato approfondimenti su nuovi farmaci e dati sull’acne.

Una presentazione della conferenza CME di dermatologia virtuale Maui Derm for Dermatologists 2021 ha offerto aggiornamenti su nuovi farmaci, ricerca e approfondimenti di esperti sulla gestione dell’acne.

La sessione, Aggiornamento 2021: Acne e Rosacea, presentata in diretta il 27 gennaio, è stata moderata da Guy Webster, MD, PhD, professore clinico di dermatologia presso la Thomas Jefferson University, Lawrence Eichenfield, MD, vicepresidente di dermatologia e capo del reparto pediatrico e adolescenziale dermatologia presso la University of California San Diego, e James Layton, MD, professore emerito CE di dermatologia presso la University of Pennsylvania School of Medicine.

Il Dr. Webster ha discusso le ultime scoperte dalla ricerca e dal trattamento dell’acne, con discussioni sull’uso di metformina per la sindrome dell’ovaio policistico (PCOS), rifrangendo la nozione di spironolattone come rischio di cancro al seno e sicurezza dell’isotretinoina, nonché nuovi farmaci per il trattamento dell’acne.

Metformina per l’acne PCOS

In particolare, Webster ha discusso diversi studi che hanno riscontrato risultati favorevoli nel trattamento dei pazienti con metformina, incluso il fatto che il trattamento con metformina da solo e in combinazione con i tradizionali farmaci per l’acne migliora gli esiti dei pazienti. Tuttavia, la maggior parte degli studi non è stata completata dai dermatologi e gli investigatori hanno trovato spazio per criticare i metodi.

Spironolattone: non un rischio di cancro al seno

La presentazione ha trasmesso studi che dimostrano che lo spironolattone non aumenta il rischio di cancro al seno né interagisce con le terapie ormonali, né aumenta il tasso di recidiva del cancro al seno.

Nuovi farmaci per l’acne

I nuovi farmaci sul mercato per l’acne includono:

Schiuma topica di minociclina, che funziona nell’acne infiammatoria
Clascoterone topico, un bloccante degli androgeni “morbido”
BP incapsulato + tretinoina, un trattamento con irritazione minima e buona efficacia
Trifarotene topico, un nuovo retinoide di quarta generazione approvato per viso e tronco
“Maskne” nei casi di acne pediatrica

Il Dr. Eichenfield ha presentato gli ultimi aggiornamenti sull’acne pediatrica e ha evidenziato l’afflusso di acne correlata alla maschera. “Ho visto un’ampia serie di eruzioni acneiformi e pseudo acneiformi associate alle maschere”, ha detto Eichenfield.

C’è stata letteratura che suggerisce la gestione dell’acne specifica per maskne, ha detto Eichenfield. Sebbene i criteri possano essere utili, Eichenfield ritiene che maskne sia una miscela di diversi fattori. “Maskne” potrebbe essere potenzialmente

acne regolare che si nota più facilmente,
Acne meccanica e/o
Esacerbazione dell’acne vulgaris attraverso fattori di tessuto e microbioma
“In generale, la maggior parte di noi sta gestendo l’acne che vediamo con l’esacerbazione della maschera come acne normale. Ma la letteratura include detergenti antimicrobici e certamente i cambiamenti negli stili delle maschere possono fare la differenza”, ha affermato Eichenfield.

“In generale, la maggior parte di noi sta gestendo l’acne che vediamo con l’esacerbazione della maschera come acne normale. Ma la letteratura include detergenti antimicrobici e certamente i cambiamenti negli stili delle maschere possono fare la differenza”, ha affermato Eichenfield.

Nuovi dati terapeutici e pediatrici per l’acne

La sessione ha riguardato anche recenti studi e approvazioni sul trattamento dell’acne che hanno incluso bambini. In termini di retinoidi, Eichenfield ha menzionato la crema al trifarotene 0,005% e il tazarotene 0,045%, entrambi approvati per pazienti dai 9 anni in su; in un’analisi pediatrica, il tazarotene è stato ben tollerato, senza differenze significative nelle risposte tra i gruppi di età.

La schiuma di minociclina 4% è stata approvata per l’acne non nodulare da moderata a grave dai 9 anni in su. I farmaci utilizzano la tecnologia di stabilizzazione delle molecole e gli investigatori non hanno trovato prove di fototossicità, fotoallergia o sensibilizzazione cutanea.

Altri nuovi farmaci includono la crema al clascoterone 1% e la sareciclina, che viene assunta per via orale. Inoltre, la sessione ha menzionato studi incentrati sui trattamenti energetici per l’acne attiva e le cicatrici, tra cui la luce blu e il laser a colorante pulsato (PDL). Tuttavia, fino ad oggi non sono stati completati studi in doppio cieco controllati con placebo e gran parte della cura è multimodale, secondo Eichenfield.

“Spero che in futuro saremo in grado di unire la cura dell’acne medica potenzialmente con la cura dell’acne procedurale, dal momento che tende ad essere che i chirurghi dermatologi o chirurghi laser che stanno facendo parte dell’acne, e quindi la maggior parte di noi che gestiamo l’acne medica. Quindi, cercare di risolverlo insieme penso che potrebbe essere appropriato mentre cerchiamo di portare di più ai nostri pazienti di queste età per l’acne”, ha detto Eichenfield.

Casi difficili di isotretinoina

Il Dr. Layton ha incentrato la sua presentazione su questioni relative al trattamento con isotretinoina, tra cui ricadute, acne che peggiora l’infiammazione acuta, tratti del seno e cisti cheratinose infiammate.

“Ci sono ancora, a mio parere, troppi casi di pazienti che peggiorano in modo acuto, e talvolta in modo catastrofico”, ha detto Layton.

Categories
acne notizia

Cosa c’è di nuovo in acne e rosacea per il 2021?

Emmy Graber, MD, ha presentato gli aggiornamenti sui trattamenti per l’acne e la rosacea all’aggiornamento SCALE Acne and Rosacea il 9 giugno 2021.

Al Symposium for Cosmetic Advances and Laser Education (SCALE) Acne and Rosacea Update, Emmy Graber, MD, dermatologo certificato dal consiglio di amministrazione e fondatore del Dermatology Institute of Boston e istruttore clinico affiliato, Northeastern University, Boston, Massachusetts, hanno presentato nuovi aggiornamenti sul trattamenti di queste condizioni

Su aggiornato incluso sareciclina come potenziale trattamento per la rosacea. La sareciclina è già stata approvata dalla FDA per l’acne, ma è un nuovo trattamento per la rosacea.2 L’obiettivo dello studio pilota prospettico, a gruppi paralleli, randomizzato, in cieco per i ricercatori, sulla sareciclina orale era di esaminarne l’efficacia e la sicurezza negli adulti con moderata a grave rosacea papulo-pustolosa.

C’erano 102 pazienti arruolati nello studio con 72 di quei pazienti trattati con sareciclina orale e 25 con placebo. Gli endpoint coprimari includevano la percentuale di pazienti con un punteggio Investigator Global Assessment (IGA) di 0 o 1 (clear o quasi clear) alla settimana 12 e una riduzione delle lesioni infiammatorie.

Gli endpoint secondari erano una percentuale di pazienti con punteggi IGA pari a 0 o 1 alle settimane 4 e 8, una riduzione percentuale delle lesioni infiammatorie alle settimane 4 e 8 e la valutazione della valutazione globale del soggetto (SGA) ad ogni visita. I ricercatori hanno anche cercato eventuali eventi avversi (AE) e segni e sintomi locali sulla pelle.

Alle settimane 4, 8 e 12, la sareciclina ha superato il placebo nella percentuale di pazienti con IGA 0/1. Alla settimana 12, il 75% dei pazienti aveva punteggi di IGA 0/1 nel braccio con sareciclina rispetto al 16% del braccio con placebo.

Per gli AE, tutti sono stati risolti tranne un caso lieve di nausea e mal di testa entro la fine dello studio.

Per gli aggiornamenti sull’acne, uno studio retrospettivo sullo spironolattone orale (Aldactone; Pfizer) ha valutato 403 pazienti adulte di sesso femminile con acne.3

I risultati dello studio hanno suggerito che lo spironolattone mantiene la sua efficacia anche con un uso a lungo termine. Inoltre, il 23% delle interruzioni era dovuto a eventi avversi, 6 dei quali erano legati a problemi mestruali e gli altri 15 erano dovuti a sintomi come vertigini, mal di testa, minzione frequente, affaticamento, pelle secca, ansia e dolore addominale.

C’era anche un aggiornamento sul dosaggio di isotretinoina.4 C’era una revisione retrospettiva dei pazienti che esaminavano 1 o 2 cicli di isotretinoina. I pazienti che hanno ricevuto 2 cicli tendevano ad avere una dose cumulativa più bassa e una durata più breve del trattamento con isotretinoina dopo la scomparsa dell’acne.

Secondo Graber, questo suggerisce che una dose cumulativa e la durata del trattamento dopo la clearance sono forti predittori di recidiva dell’acne. Gli autori dello studio hanno raccomandato il trattamento fino alla dose culminante di 120 – 150 mg/kg per 6 mesi e un trattamento esteso per 1 o 2 mesi.

La conferenza SCALE completa si terrà a Nashville, nel Tennessee, dal 18 al 22 agosto.

Categories
acne

Tretinoina: prova questo efficace rimedio e cura la tua acne

L?acne ? una malattia della pelle che attacca milioni di persone in tutte le parti del mondo. Questa malattia ? considerata tipicamente durante la pubert?, ma pu? anche colpire i bambini piccoli, e per alcune persone questo problema non esiste fino alla loro et? matura, quando pu? essere piuttosto una sorpresa inaspettata. Con un cos? grande numero di persone afflitte, sono stati sviluppati molti metodi di trattamento, compresi numerosi rimedi contro l?acne non soggetti a prescrizione. La tretinoina si presenta sotto forma di unguento, gel o crema. Oggi molti dei prodotti locali dell?acne pi? diffusi derivano dal Tretionoin.

L?acne ? considerata un problema delle ghiandole sebacee che emergono quando i pori sulla superficie della pelle si intasano. Questi blocchi di solito derivano da una eccessiva produzione di sebo, o dalle cellule della pelle morta che dovrebbero essere ridimensionate, ma invece ostruire i pori. L?eccessiva produzione di sebo ? correlata agli ormoni, precisamente a un guadagno di androgeni nel corpo, oa una maggiore vulnerabilit? agli androgeni gi? esistenti. Le cellule della pelle morta non si staccano a causa della desquamazione anormale dell?epitelio, che ? caratterizzato dalla desquamazione dello strato esterno della pelle. I trattamenti per l?acne di solito influiscono sugli ormoni o sui pori ostruiti, mentre la tretinoina si concentra sul mantenere i pori della pelle sbloccati.

La tretinoina ? un retinoide che ? stato lanciato come rimedio locale per l?acne negli Stati Uniti nel 1971. I retinoidi derivano dalla vitamina A, che ? un nutriente di base necessario per una pelle pulita e sana. Essendo usato principalmente per trattare l?acne comedonale, questo medicinale mantiene i pori unti con due meccanismi. La tretinoina diminuisce la ?viscosit?? delle cellule dell?epitelio facendole esfoliare pi? facilmente, migliorando cos? il ricambio delle cellule epiteliali, consentendo loro di staccarsi pi? velocemente prima che i pori ostruiti possano formarsi. Se le cellule morte non ostruiscono i pori della pelle, il rischio di insorgenza dell?acne diminuisce.

Va ??anche detto che nella fase iniziale del trattamento con Tretinoin la condizione della pelle pu? peggiorare, ma poi la situazione inizier? a migliorare. Questo pu? includere arrossamento, desquamazione, un numero maggiore di lesioni dell?acne, bruciore o sensazione di prurito che pu? durare per diverse settimane prima che la pelle inizi a sgombri. Potrebbero essere necessarie dalle 2 alle 9 settimane per notare i primi miglioramenti e in alcuni casi ? necessario un massimo di 12 settimane per vedere il miglioramento completo. Questo accade piuttosto spesso, anche se la medicina viene utilizzata tutti i giorni. Un altro effetto collaterale associato alla Tretinoina ? il diradamento della pelle. Questo problema pu? anche essere attivato da un altro retinoide, chiamato isotretinoina. L?assottigliamento della pelle potrebbe non essere una condizione cos? grave se si evitano determinate attivit? come la depilazione delle cere. Inoltre, se si prevede un?esposizione alla luce del sole, si consiglia l?uso di creme solari con SPF non inferiore a 15.

Questo retinoide viene utilizzato in numerosi trattamenti locali noti per l?acne, come Renova Emollient, Retin-A, Retin-A Micro e Avita. I retinoidi sono molto utili per evitare i blocchi dei pori che possono provocare l?insorgenza di acne. I retinoidi non devono essere assunti insieme ad alcuni farmaci e prodotti, quindi se vuoi provare Tretinoin, consulta un dermatologo o un dottore in modo da sviluppare un ciclo di trattamento dell?acne adatto alla tua pelle.